Pazza Idea. Femminile Plurale 2018

Il festival Pazza Idea esplora i complessi scenari sociali e culturali della contemporaneità attraverso la capacità interpretativa e divulgativa dei libri, offrendo occasioni di incontro e confronto. Attraverso lo sguardo sempre diverso e privilegiato dell’arte, esplora i nostri tempi offrendo spunti di riflessione e visioni singolari, attraverso un percorso tra libri, narrazioni, nuovi linguaggi, arte, cinema, poesia e interattività. E' un progetto su libri e lettura ma che punta sulla creatività, sui nuovi linguaggi, sull’attenzione e il coinvolgimento dei giovani lettori. E Pazza idea tratta di creatività non solo come estro artistico, ma come capacità di leggere il presente e affrontare il futuro: strumento di analisi e comprensione del quotidiano, arma di problem solving e di innovazione, ingrediente fondamentale per la creazione di un percorso professionale e personale autentico e proprio. Pazza idea propone un percorso letterario attraverso incontri, workshop applicativi, reading, panel, proiezioni che coinvolgono scrittori, filosofi, registi, sociologi, musicisti, registi, autori TV, opinionisti, giornalisti, creativi, esperti di cultura digitale, blogger, imprenditori, ricercatori. Tutti impegnati a parlare di creatività da diversi punti di vista, come strumento necessario a guidare il quotidiano, i percorsi culturali, artistici, formativi.

Il 2018 è “Femminile Plurale”: il festival Pazza Idea sta arrivando!

Sapevate che nel 2017 la parola femminismo – dichiarata dalla prestigiosa casa editrice americana Merriam-Webster “Parola dell’anno”- ha visto aumentare le sue ricerche online del 70 per cento rispetto al 2016?   E sapevate che in Italia- e particolarmente nella nostra Sardegna- le donne leggono di più, si laureano più spesso, hanno una particolare vocazione all’impresa culturale e creativa? Quest’anno il… Read more →

Domenica 26 novembre 2017

La giornata conclusiva del festival è all’insegna dell’attualità e del futuro. L’apertura con la studiosa e ricercatrice universitaria Marta Fana, per la prima volta in Sardegna con il suo libro “Non è lavoro, è sfruttamento”. Temi del presente e del futuro: il lavoro, la lotta, la partecipazione. Un filo rosso, quello dell’interesse per le diverse possibilità e condizioni dell’uomo, che… Read more →

Sabato 25 novembre 2017

Una giornata molto densa per il festival: i workshop della mattina curati da Antonio Prudenzano de Il Libraio sull’editoria online, Vera Gheno e Bruno Mastroianni sulla “disputa felice” online, e quello di Adrian Paci dedicato agli artisti del territorio. L’ “off topic” del festival è stato il convegno organizzato da Imago Mundi “Patrimonio Culturale: comunità di storie, modelli, esperienze e… Read more →

CHIUDI
CLOSE