Workshop

VENERDÌ 27 novembre

h 10.00 – 13.00

Sala Cannoniera

workshop a cura di Mafe de Baggis e Filippo Pretolani

“Design thinking”

Come fare a ripensare il proprio lavoro o la propria azienda senza farsi travolgere dal cambiamento? Come inventarsi o reinventarsi rimanendo se stessi, solo un po’ più allenati? È possibile lasciarsi travolgere dagli eventi divertendosi pure? In tre ore Mafe e Gallizio vi guideranno in un viaggio per scoprire come sono cambiate molte cose che oggi consideriamo normalissime e per imparare a smontare e rimontare quello che stiamo facendo, per farlo funzionare meglio senza dover buttare via tutto. Per chi vuole aprire finestre nelle pareti di una stanza troppo stretta. Venite vestiti comodi e pronti a scatenarvi: portate il vostro strumento preferito per pensare, qualunque esso sia (computer, smartphone, carta, matite o pennarelli)

40 partecipanti per “chiunque debba inventare o reinventare un lavoro”

h 10.30 – 12.30

Sala delle Mura

workshop a cura di Pierluigi Vaccaneo

con la partecipazione dello scrittore Alessandro Mari

“TwLetteratura”

Uno scrittore ospite di Pazza Idea si mette in gioco. Come? Rendendosi disponibile a chiacchierare con i ragazzi attraverso la riscrittura, dal vivo e secondo il Metodo TwLetteratura, di un brano del suo libro. Contaminiamo gli strumenti espressivi e proponiamo un nuovo modello di presentazione del libro e dell’autore. Il workshop è dedicato ai ragazzi delle scuole e a tutti i curiosi che vorranno sperimentare un nuovo modo di leggere, commentare e riscrivere un testo, secondo le dinamiche comunicative di quella che chiamiamo Cultura 3.0.”

50 partecipanti delle scuole superiori e primi anni università

h 11.00  – 13.00

Sala degli archi

workshop a cura di Carlo Milia, Ottavia Pietropoli e Giovanna Cocco (Ecoistituto del Mediterraneo)

“Buone pratiche di sostenibilità ambientale nell’ambito di eventi e manifestazioni”

Interviene Nevina Satta, direttrice Sardegna Film Commission, presentazione progetto Heroes 20.20.20

Il successo di un evento pubblico è determinato anche dall’equilibrio di componenti fondamentali quali gli aspetti economici, sociali e ambientali.

Ecco perché tali iniziative sono un perfetto banco di prova per la definizione di sviluppo sostenibile oltre che un’occasione imperdibile di sensibilizzazione della popolazione.

Un workshop attivo all’interno del festival, per passare direttamente dal dire al fare.

30 partecipanti > organizzatori di eventi, dipendenti di enti pubblici, tecnici del settore ambiente

IN COLLABORAZIONE CON LA FILM COMMISSION SARDEGNA 
Nell’ambito degli interventi animativi di HEROES 20.20.20., un progetto europeo sperimentale, unico in Italia, nato dalla collaborazione tra la Fondazione Sardegna Film Commission, l’Assessorato Regionale all’Industria – Servizio Energia e  Sardegna Ricerche, che trasforma la necessità di informare i cittadini sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico attive e disponibili in Sardegna in una occasione d’investimento su nuove forme di comunicazione con originali prodotti audiovisivi destinati al grande pubblico.

SABATO 28 novembre

h 10.00 – 13.00

Sala delle mura 

workshop a cura dello IED

ROSE NELL’INSALATA

Omaggio a Bruno Munari

Fantasia, invenzione, creatività, immaginazione e progetto.

IED Cagliari propone un workshop sulla creatività, la manualità e il progetto tenuto da:

Annalisa Cocco – Designer – coordinatore e docente del triennale di Product Design IED, Andrea Forges  Davanzati – scultore – docente IED Cagliari, Massimo Noli e Nicola Frau – fashion designers – coordinatori e docenti del triennale di Fashion Design IED, Caterina Quartana – designer – docente del triennale di Fashion Design IED

IED Cagliari propone un workshop sulla creatività, la manualità e il progetto. Obbiettivo del laboratorio è l’applicazione, attraverso strumenti semplici e divertenti, dei principi che stanno alla base dei processi e dei progetti creativi. Durante la presentazione del laboratorio saranno illustrati alcuni esempi dei progetti di Bruno Munari (artista, designer, scrittore, sperimentatore) e mostrati esempi ed immagini di stimolo creativo. La parte centrale del workshop prevede lo studio compositivo, il progetto e la realizzazione di T-shirt bianche e nere decorate con l’ausilio di ortaggi freschi usati come timbri e di colori per tessuti. I partecipanti saranno guidati e stimolati alla creazione di elaborati attraverso l’utilizzo di composizioni grafiche e di colore, potranno così esprimere la propria creatività, scoprire le capacita manuali ed imparare a conoscere nuove possibilità espressive. I lavori considerati più interessanti per l’idea, la composizione e l’elaborazione grafica saranno esposti per la durata della manifestazione.

60 partecipanti delle scuole superiori

h 10.30  – 12.30

Sala degli Archi

workshop a cura di Giusi Marchetta
“Per amore e non per forza: lettori si cresce”

Riflettere sulla lettura e sul modo di porla, su come confrontarsi con i ragazzi che abbiamo di fronte e su quali libri assaggiare con loro è materia cui sempre fanno bene la pluralità di voci, di esperienze e di occasioni per pensarci, per mettere in discussione quel che si fa e per rimettersi in gioco, magari cambiando di qualche grado l’angolo di prospettiva.

Per 40 partecipanti, maestri, insegnanti, genitori, bibliotecari e per tutti quelli che hanno a cuore l’educazione alla lettura.

h 10.30 – 12.30

Sala della Corona

workshop a cura di Letizia Sechi

“Parlare di libri sul Web: strategie e buone pratiche per editori connessi”

Grazie alla rete editori e lettori trovano nuovi spazi di incontro e relazione: è una storia che ormai ha qualche anno di età. Come sono cambiati i mestieri della comunicazione del libro? Quali sono le migliori strategie per individuare gli ambienti online abitati dai lettori, e come si può fare per intercettarne l’attenzione? Come può lavorare l’editore per valorizzare le relazioni e riuscire a coglierne tutte le opportunità? E se il libro è (anche) immateriale, ci sono nuove e più numerose strade da percorrere? Attraverso proposte di strategie ed esempi di buone pratiche il workshop prova a costruire delle risposte a queste domande.

10/12 partecipanti del mondo dell’editoria

h 11.00 – 13.00

Sala della Cannoniera

workshop a cura di Barbara Porteri, ACTA – Associazione dei Freelance

“Forse non lo sai, ma pure questo è lavoro!”

Freelance, chi? Partita IVA: un regime fiscale o esistenziale? Freelance ieri oggi e…domani? Il freelance ha diritto di esistere ma esiste senza diritti? ACTA, una vo(I)ce autonoma! Dagli Stati Uniti all’Europa #FreelanceIsntFree

60/70  partecipanti > giovani (e meno giovani) professionisti autonomi, aspiranti freelance, nuove partita iva, studenti e ex-dipendenti che guardano all’autonomia per (ri)entrare nel mercato del lavoro, a chi vuole saperne di più sui freelance e la loro rappresentanza


I workshop sono a numero chiuso previa iscrizione alla email ottavia@lunascarlatta.it o al numero 328 75 17 727