Ospiti 2016


edoardo-albinatiEdoardo Albinati è nato nel 1956 a Roma, dove da oltre vent’anni lavora come insegnante nel penitenziario di Rebibbia. A teatro ha collaborato con Giorgio Barberio Corsetti, al cinema ha scritto film per Matteo Garrone e Marco Bellocchio. Tra i suoi libri  Il polacco lavatore di vetri, Orti di guerra, Maggio selvaggio, 19, Sintassi italiana, Il ritorno, Svenimenti, Vita e morte di un ingegnere. Il suo ultimo libro è La scuola cattolica (Rizzoli 2016, premio Strega).


giannibiondilloGianni Biondillo (Milano, 1966) è uno scrittore e architetto italiano. Autore di romanzi, testi per il cinema e la televisione, articoli di tema artistico, letterario e politico, saggi su Pasolini e Proust. È membro del blog collettivo Nazione Indiana. Dal 2012 è direttore artistico del festival culturale Parole sotto la torre, Portoscuso (CI), manifestazione insignita nel 2014 della medaglia ai benemeriti della cultura e dell’arte del Presidente della Repubblica. Dal 2013 è docente presso l’Università della Svizzera Italiana, all’Accademia di Architettura di Mendrisio, di Elementi di psico-geografia e narrazione del territorio.


ginevra-bompianiGinevra Bompiani è nata a Milano e vive a Roma. Editrice, scrittrice, traduttrice, saggista, ha insegnato per molti anni all’Università di Siena e ha fondato nel 2002 la casa editrice Nottetempo. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: La stazione termale (Sellerio 2012) e La neve (et al. 2013), L’ultima apparizione di Josè Bergamin (Nottetempo). Dal 2015 cura per Nottetempo la collana Luce Mediterranea.


giuseppe-boyGiuseppe Boy (Cagliari, 1959). Attore di teatro e cinema, regista, poeta e performer, dirige i Laboratori di Lettura Jazz della poesia. Dopo aver collaborato con diverse compagnie teatrali sarde e con il gruppo di ricerca svedese Instituet for Scenkonst, dal 2009 porta in giro per l’Italia Poesie sparse, spettacolo domestico di poesie con chitarra. Ha prodotto recital-concerti e performances di poesia e musica, sperimentando una forma di recitazione sempre al confine col canto. Attualmente è uno dei componenti del gruppo musicale I Begli Elementi. Come autore di poesie, ha pubblicato, nel 2011, la raccolta autoprodotta Autoritratto di un uomo palloso, nel 2013 Ho ancora tutta la vita da rimettere a posto e nel 2015 Sisifo invecchiato con le edizioni Il Cenacolo di Ares.


matteo-cacciaMatteo Caccia raccoglie scrive e racconta storie per la TV, il teatro e la radio. Lo ha fatto a Radio24 con VendoTutto e Voi siete qui. Nel 2015 torna a Radio2 dove aveva scritto e condotto amnèsia , con Una Vita. Da settembre 2015 è in onda tutti i giorni con pascal dal lunedì al venerdì alle 22.30 Ha creato e conduce Don’t tell my mom storyshow in scena ogni primo lunedì del mese a Milano. Scrive e parla per LaEffe, la Tv di Feltrinelli. Ha scritto due libri amnèsia e Il nostro fuoco è l’unica luce per Mondadori. A breve uscirà il suo nuovo romanzo per Baldini&Castoldi.


patrizia-cavalliPatrizia Cavalli è nata a Todi e vive a Roma. È autrice delle raccolte Le mie poesie non cambieranno il mondo (1974), Il cielo (1981), Poesie (1992), Sempre aperto teatro (1999), Pigre divinità e pigra sorte (2006), Tre risvegli (2013) e dei poemetti La Guardiana (2005) e La patria (2011). Ha vinto diversi premi tra cui Viareggio Repaci, Pasolini, Dessì, Lerici Pea, De Sanctis e Monselice. Ha scritto radiodrammi per la Rai e tradotto per il teatro Shakespeare, Wilde, Molière e, in versione ritmica, La tragedie de Carmen di Peter Brook. Nel 2012 ha pubblicato Flighty Matters, raccolta di versi sulla moda in edizione bilingue, e Al cuore fa bene far le scale, libro-CD di poesie e canzoni musicate da Diana Tejera. È invece del giugno 2013 la nuova raccolta Datura. Le sue opere sono state tradotte in varie lingue, tra cui il francese, il tedesco, l’inglese e lo spagnolo.


renato-chioccaRenato Chiocca laureato in Scienze della Comunicazione, ha frequentato il seminario propedeutico di regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, è stato aiuto regista di Mimmo Calopresti e assistente di Daniele Luchetti. Ha lavorato, tra gli altri, con Paolo Sorrentino, Alessandro Piva, Mario Balsamo, Gianfranco Pannone e Sergio Rubini. Ha diretto spettacoli teatrali, spot pubblicitari e videoclip. I suoi cortometraggi e documentari, tra cui Il principiante (2004), Mattotti (2006), Nanga Parbat – La montagna nuda (2008), Differenti (2009), Chance Encounter on the Tiber (2010), Una volta fuori (2012), Maamoura (2015) sono stati proiettati a livello internazionale. È direttore artistico del Festival delle Arti di Villa Fogliano e della rassegna culturale Lievito.

 


emidio-clementiEmidio Clementi scrittore e musicista, è voce e bassista dei Massimo Volume e Sorge, dove oltre alla voce suona il piano. Oltre alla musica è autore di diversi romanzi e raccolte di racconti, l’ultimo è la raccolta di Racconti La ragione delle mani (2012). Nel 2015 pubblica insieme a Corrado Nuccini e Emanuele Reverberi Notturno Americano (Santeria) reading incentrato sulla figura del poeta, romanziere Emanuel Carnevali.

 

 


prisca-cupelliniPrisca Cupellini responsabile Digital Fondazione MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Classe 1979, laureata al D.A.M.S. di Bologna e specializzata alla LUISS Business School in Art and Heritage Management, inizia il suo percorso professionale prima in Codess Cultura e poi, dal 2007, presso il Museo MAXXI dove, come Digital Communications Curator, avvia, sviluppa e governa l’intera attività digital della Fondazione, attività che è valsa al museo riconoscimenti a livello nazionale (”Premio ICOM Italia 2012” per il miglior utilizzo dei social network) e internazionale (People’s Lovie Award e Lovie Award Bronze 2015 per il nuovo sito web). Nel 2015 idea e cura la prima edizione di Digital Think-in. La voce digitale dei musei, evento dedicato all’innovazione digitale e tecnologica in ambito museale. Svolge periodicamente attività di insegnamento presso Università e Istituti di formazione.

 


antoniettadelilloAntonietta De Lillo nasce a Napoli il 6 marzo 1960. Dal 1985 firma film di finzione, documentari e videoritratti selezionati e premiati in festival italiani e internazionali. Nel 2004 dirige Il Resto di Niente, evento speciale al Festival di Venezia. Nel 2007 fonda Marechiarofilm con cui nel 2011 realizza, in qualità di ideatore e curatore del progetto, il primo film partecipato in Italia Il Pranzo di Natale, presentato al Festival del Film di Roma. Nel 2013 realizza il ritratto a Alda Merini La pazza della porta accanto (31° TFF), nel 2014 il film documentario Let’s Go (32° TFF) e nel 2015 presenta al 33° Torino Film Festival il secondo film partecipato Oggi Insieme Domani Anche, premio speciale ai Nastri d’Argento 2016 per il suo percorso nel cinema del reale.


pietrodelsoldaPietro del Soldà si è laureato in Filosofia sotto la guida del Prof.Umberto Galimberti. Dal 2002 collabora con Radio3 come autore e conduttore dei programmi Radio3Mondo, Tutta la città ne parla. Dal 2002  lavora come consulente per la comunicazione e come portavoce in Italia di AMREF-Fondazione Africana per la Medicina e la Ricerca, poi come direttore esecutivo del Magazine, infine diventa portavoce della Fondazione. Autore di reportage dalle aree di intervento di AMREF per riviste quali National Geographic, Repubblica, La Stampa, Il Riformista. Autore e conduttore del programma L’Altroparlante su Ecoradio. Per Apogeo Editore ha realizzato Il sillabario di Platone, rubrica filosofica on line di interviste a filosofi italiani su alcune parole chiave del rapporto tra filosofia ed esperienza di vita. Oltre a vari saggi accademici, nel 2007 ha pubblicato il volume Il demone della politica. Rileggendo Platone: dialogo, felicità, giustizia.

 


nadia-fusiniNadia Fusini insegna Letterature comparate presso il SUM, Istituto di Scienze Umane di Firenze. È saggista, traduttrice e autrice di diversi romanzi. Ha tradotto tra gli altri Virginia Woolf e Shakespeare. I suoi ultimi libri sono La figlia del sole. Vita ardente di Katherine Mansfield (2012), Hannah e le altre (Einaudi, 2013) e Vivere nella tempesta (Einaudi, 2016).

 

 

 


tommaso-giagni-ph-lorenzo-forlaniTommaso Giagni (Roma, 1985) ha pubblicato due romanzi per Einaudi Stile libero: L’estraneo (2012) e Prima di perderti (2016). Ha scritto su periodici («Corriere della Sera», «Granta Italia», «Nuovi Argomenti») e per la tv (Photosound. Dieci anni in fotografia, Rai Storia). Suoi racconti sono inclusi in antologie come Voi siete qui (minimum fax, 2007) e Ogni maledetta domenica (minimum fax, 2010).

 

 


cristiano-godanoCristiano Godano classe 1966 è un cantante, chitarrista, scrittore e attore italiano, noto principalmente per la sua attività con il gruppo rock Marlene Kuntz, di cui è fondatore. Ha scritto un libro nel 2008 , ormai fuori catalogo I vivi: per spiegare l’amore che prova per la sua fidanzata, un ragazzo ”strano” scrive ai genitori di lei una lettera che innesca una devastante reazione a catena. Un uomo chiuso in un ascensore precipita per tre giorni in un abisso senza fondo. In una giornata di caldo torrido, un’ossessione sessuale si impadronisce di un uomo che invita due prostitute nella sua stanza d’albergo. Una coppia si incontra su un ponte di Parigi, senza immaginare che diventerà protagonista di una delle foto più celebri della storia. Un artista maltratta un’intervistatrice arrogante e sventata, che troverà il modo di vendicarsi. Un uomo e una donna viaggiano per incontrarsi, si danno appuntamento in un albergo e solo a tarda notte scopriremo chi sono.

 


pietro-grossiPietro Grossi (Firenze, 1978) ha pubblicato con Sellerio la raccolta di racconti Pugni (2006, vincitrice di numerosi premi letterari, tra cui il premio Piero Chiara e il premio Campiello Europa 2010) e i romanzi L’acchito (2007) e Martini (2010). Incanto (Mondadori, 2011) ha vinto il Premio Nazionale Letterario Pisa per la Narrativa 2012. Nel 2015, ancora per Mondadori, è uscita la raccolta L’uomo nell’armadio e altri due racconti che non capisco. Il 6 ottobre 2016 è apparso, presso Feltrinelli, Il passaggio.

 

 


igortIgort autore di fumetti, illustratore,scrittore, saggista e musicista. Vive tra Parigi e la Sardegna. Nel corso degli anni Ottanta i suoi fumetti e articoli appaiono su Linus, Alter, Frigidaire, Metal Hurlant, L’echo des Savanes, Vanity, The Face, Il Manifesto, Reporter, Il Corriere della Sera, Repubblica. È co-fondatore di Valvoline: ispirandosi alle pratiche delle avanguardie storiche, scombussola le regole del fumetto d’avventura tradizionale. I suoi lavori arrivano in America, Francia e Giappone. Fonda altre riviste tra le quali Dolce vita, Fuego, Due, Black. Pubblica regolarmente in Giappone creando la serie Amore e Yuri. Si trasferisce a Tokyo dove collabora con il musicista Ryuichi Sakamoto con il quale pubblicherà una storia scritta a 4 mani, che esce in Giappone e Italia. Nel 1994 espone alla Biennale di Venezia. Canta, suona, compone, pubblica i suoi album con diverse formazioni: Nel 2000 fonda e dirige la casa editrice Coconino Press. Il romanzo a fumetti: 5 è il numero perfetto è pubblicato in 15 paesi e sta per diventare un film. Lavora alla serie Baobab.


manu-invisibleManu Invisible la sua arte dei graffiti comprende diverse sfaccettature: street art, decorazione di ambienti, muralismo e pittura alternativa su piccolo formato. L’ultimo  lavoro svolto è stato a Bristol grazie a John Nation, scopritore di Bansky Upfest Streetart (Festival più grande d’Europa). Ora vive in pianta stabile a Milano. Dal 2006 al 2015 ha lavorato per vari Comuni in Italia e per Volvo, Q-Zar, Heineken, Librerie del mare di Sardegna, Renault, Rcs Mediagroup, Geasar Aeroporto di Olbia, Fiera di Milano, T-Hotel di Cagliari, per citarne alcuni.

 


corradonucciniCorrado Nuccini è fondatore, chitarra e voce dei Giardini di Mirò, band reggiana giunta al quinto album ufficiale. L’ultimo album, Rapsodia Satanica (Santeria) è del 2014. Pubblica insieme a Clementi Notturno Americano nel 2015.

 

 

 


graziano-origaGraziano Origa (1952), sardo parteollese di Dolia, è giornalista, art director, ritrattista, storico del fumetto italiano. A Milano dal 1972, dirige una decina di vari periodici tra cui Contro (1973), Gong (1978), Focus (1985), Fumetti d’Italia (1992). Nel 1979 crea il movimento estetico Punk Art e la rivista Punk Artist. Tra i suoi 10 libri: Enciclopedia del fumetto (Ottaviano, 2 vol, 1977), I mondi di Dylan Dog (Unilito, 1992), L’Isola dei Fumetti (Scarabeo, 1994). Ha realizzato 100 ritratti di celebrità esponendoli in varie mostre. Ha creato vari eroi dei comics tra cui Videomax. Ha vissuto a New York negli anni ’80 nel giro della Factory di Warhol. Attualmente vive a Cagliari.

 


renato-collufrancesco-peddoniFrancesco Peddoni e Renato Collu sono due musicisti di Carbonia, città che da sempre ha prodotto interessanti realtà musicali ed artistiche in genere. La loro esperienza si articola in diversi progetti tesi tra folk e rock, Molly’s Chambers e Fratelli Detroit, ed interessanti collaborazioni con altri artisti come Franksy Natra e Mario Nardi. Recentemente, insieme a Stefano Podda (Franksy Natra) e Giulio Pisu, si sono esibiti per la chiusura della mostra “Fotogrammi Dipinti” del pittore Angelo Liberati che ha voluto unire alle suggestioni cinematografiche dei suoi quadri la sua passione per Bob Dylan e Neil Young. 



franco-piersantiFranco Piersanti 
(1950), romano di nascita e di formazione, rappresenta da circa quarant’anni una delle voci più originali nel panorama italiano ed europeo della musica applicata (cinema, teatro, televisione). Assistente di Nino Rota fra il 1975 e il 1977, Piersanti approda alla composizione per film con Io sono un autarchico, primo lungometraggio di Moretti (1976) che inaugura fra i due una fortunata collaborazione, proseguita con Ecce Bombo (1978), Sogni d’oro (1981), Bianca (1984) e, diversi anni dopo, Il caimano (2006), Habemus Papam (2011). Lavora con/per Amelio, Olmi, Bertolucci, Lucchetti, Lizzani, Comencini, Calopresti, Giordana, Faenza Mazzacurati, Von Trotta, Crialese, Risi, Virzì. Sono sue le musiche della fortunata serie del Commissario Montalbano tratta dai romanzi di Andrea Camilleri. Tre David di Donatello, due Grolle d’oro, due Nastri d’argento, sette Ciak d’oro, un Globo d’oro, tre premi “Ennio Morricone” al Festival internazionale del film di Taormina. 

 


rinaldo-pinnaRinaldo Pinna Inizia nei primi anni ’90 a suonare bossa nova con la cantante (ora jazzista di adozione londinese) Filomena Campus. Studia tecnica ritmica per chitarra e tres con i cubani Elis Avila ”El Pinto” e Enrique Valera Miranda, musicisti conosciuti nell’area caraibica e centroamericana. È membro del Cuarteto Picaflor, in cui collabora tra gli altri il percussionista italo-svizzero Cosimo Lampis. Il gruppo successivamente diviene Salsa Picante, con l’ingresso del pianista Luca Nulchis. Nel 1996 fonda il Quintetto Atipico che integra tra gli altri il contrabbassista Nicola Cossu. Collabora ad un progetto di interpretazione di tango con il chitarrista Giuseppe Baldino. Nel 2013 forma un duo con il pianista fisarmonicista Luigi Lai. Attualmente è co-ideatore e direttore artistico di manifestazioni musicali quali Suono al Civico (musica dai balconi), Liricittà e Musix, nuova realtà di diffusione musicale, insieme all’arpista Raoul Moretti

 


lorenzo-pregliascoLorenzo Pregliasco è co-fondatore di Quorum e YouTrend. Ha una laurea in Linguistica cognitiva all’Università di Torino. Giornalista e esperto di comunicazione politica, ha scritto per Aspenia, La Stampa, Europa e ha collaborato con la Rai. E’ docente di Analisi qualitativa della comunicazione all’Università di Bologna e di Strategie elettorali, campaigning e consulenza politica all’Università di Torino, e insegna alla Scuola Holden. Ha lavorato, tra le altre, alle campagne di Vincenzo De Luca, Pierfrancesco Majorino e Beppe Sala.

 


gabriele-romagnoli-3Gabriele Romagnoli bolognese, classe 1960, spesso viene incastrato nella rosa dei giovani che uscirono alla scoperta grazie a Vittorio Tondelli. Si è distinto da subito senza più alcun modo di essere etichettabile. Tifosissimo del Bologna ha vissuto a Roma, Torino, Beirut, Il Cairo, New York non necessariamente in quest’ordine. A New York torna almeno una volta l’anno. Ha lavorato a La Stampa sia come corrispondente da New York che in redazione a Torino, inviato di una trasmissione di Gad Lerner, La Repubblica sia come reporter, sia tenendo una rubrica fissa. Ha scritto per Vanity Fair, è stato il direttore di GQ (non necessariamente in quest’ordine) è il direttore di Rai Sport. La sua vita privata non sono affari nostri.

 


francesca-salisFrancesca Salis inizia nel 2004 la sua esperienza di cantante interprete di musica tradizionale ispano americana, con il trio acustico Mexla, insieme a Marcello Verona (chitarra) e Stefano Salis (cajon e altre percussioni), cui poi si aggiunge il violoncello di Gianluca Pischedda. Con i Mexla si esibisce in rassegne ed eventi in territorio regionale e nazionale, ma anche al di fuori dell’Italia, ospite nel 2010 del Festival Internazionale di Letteratura e Traduzione “Babel”,  che si tiene in Svizzera, per il quale i Mexla tengono l’unico concerto della edizione dedicata al Messico, nell’ottocentesco Teatro Sociale di Bellinzona. È attualmente la cantante del gruppo Nahui. Crede nel potere creativo e terapeutico della voce e della parola; è ideatrice del seminario esperienziale “Il potere curativo della voce”, insieme al medico dello sport e posturologo Enrico Salis ed all’insegnante di yoga e pilates Annalisa Furlan. Scrive e realizza spettacoli a tema di musica e parole, in cui è cantante e voce recitante.

 


stefano-salisStefano Salis, sardo, di Sant’Antioco (1970) è responsabile delle pagine letterarie del supplemento domenicale de Il Sole 24 Ore. Si occupa di editoria, letteratura, grafica, illustrazione e musica e ha tenuto lezioni e laboratori di giornalismo culturale in varie università milanesi. Ha curato uno dei volumi della collana Quaderni Leonardo Sciascia, il volume Il controllo della parola di André Schiffrin (Bollati Boringhieri). Per le edizioni Henry Beyle ha curato l’edizione di Piero Fornasetti, Certi paraventi sono stati disegnati due volte, e Walter Benjamin, Che cosa regalare a uno snob. Ha curato diverse mostre di editoria e bibliofilia.

 


pierluigivaccaneoPierluigi Vaccaneo laureato in lettere moderne, ha fondato IVM Multimedia nel 2005 e da undici anni si occupa di nuovi media e divulgazione culturale. È Direttore della Fondazione Cesare Pavese. Con Paolo Costa e Edoardo Montenegro ha elaborato nel 2012 il metodo TwLetteratura con il quale sperimenta le nuove forme di divulgazione culturale e nel 2016 è nata la app Betwyll con l’intento di testare l’applicazione di questa nuova metodologia in diversi ambiti del sapere: didattica, formazione, cultural heritage, nuova editoria. La parola Twitteratura è diventata di uso comune come testimonia l’edizione 2015 del Dizionario della lingua italiana Treccani.

 


gianni-zanataGianni Zanata è nato, vive e lavora a Cagliari. Fa il giornalista, scrive storie, romanzi, racconti. È anche un suonatore di chitarre. Adatta i suoi testi di narrativa anche per performance letterarie, teatrali e musicali. Fa parte dei Dylanisti Anonimi.

 

 

 


logo_ACTA pantone3

ACTA è la prima associazione costituita in Italia per dare voce ai professionisti indipendenti – freelance, formatori, consulenti, ricercatori, informatici, creativi, esponenti delle cosiddette nuove professioni – che operano al di fuori di Ordini e Albi professionali e che hanno per clienti imprese o enti pubblici. ACTA Sardegna nasce esattamente un anno fa nell’ambito e grazie a Pazza Idea 2015.

 

 

 


Marchio_CagliariIED l‘Istituto Europeo di Design è un luogo di Cultura e di Alta formazione, incentrato sulla creatività e sulla progettualità, che offre percorsi formativi articolati: corsi di Diploma triennali, Corsi di Formazione Avanzata e Corsi di Specializzazione. La sede di Cagliari è collocata a Villa Satta, una spaziosa villa liberty circondata da un giardino quasi magico. Partecipano a Pazza Idea: Monica Scanu, direttore, nell’ambito del talk Cultura, Impresa e Innovazione: sinergie territoriali per lo sviluppo economico; e, coinvolti nel workshop Rose nell’Insalata, Annalisa Cocco, coordinatore corso triennale Product Design; Andrea Forges Davanzati, docente IED; Caterina Quartana, textile Designer e docente IED e gli stilisti Massimo Noli e Nicola Frau, del marchio Quattromani, coordinatori del corso triennale in Fashion Design.